Il complesso di San Pietro in Trento, Ravenna

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Restauro del complesso architettonico della pieve dei Santi Pietro e Paolo in San Pietro in Trento

Progettazione e Direzione Lavori per le opere di Restauro architettonico
Stato dei lavori: progettazione conclusa e autorizzata, lavori non ancora iniziati

S.Pietro in Trento 01

Il complesso architettonico della Pieve dei Santi Pietro e Paolo si trova nella campagna ravennate nella frazione di San Pietro in Trento ed è costituito dagli edifici della Chiesa, della Canonica e del Campanile.
Lo studio parte dall’analisi delle differenti problematiche individuate sui tre edifici, affetti da degrado sia a livello strutturale che superficiale, dovuto a cause in parte legate alle caratteristiche geomorfologiche del sito (storicamente interessato dal fenomeno di subsidenza), al fisiologico ammaloramento di alcuni materiali e a discutibili interventi condotti in passato. Il complesso presenta l’utilizzo di materiali e sistemi costruttivi eterogenei in quanto, sebbene legati alla tradizione architettonica del territorio, sono comunque connessi al periodo storico in cui gli edifici sono stati realizzati, ampliati e modificati.

S.Pietro in Trento 02
In ognuna delle situazioni analizzate, a partire dalla Pieve romanica, al vicino edificio della Canonica, fino al Campanile ricostruito dopo il bombardamento avvenuto nel 1944, l’approccio storico-critico muove dalla volontà di conservare, rivelare e trasmettere al futuro i valori di cui il complesso architettonico è portatore, valutando ed elaborando scelte progettuali e operative che rispondano a saldi principi teorici ma che si calino, di volta in volta, nella specificità del caso.

Scheda 1.pdf
L’elaborazione delle proposte progettuali è guidata dal rispetto dei principi del restauro scientificamente condivisi, a partire dal minimo intervento, previsto solo laddove realmente necessario, valutando soluzioni reversibili che, nella prospettiva dell’auspicabile manutenzione nel tempo, evitino, in futuro, la necessità di altri veri e propri interventi di restauro che, per quanto
condotti con un approccio conservativo, risultano comunque sempre invasivi sul costruito storico.
L’intervento è stato oggetto di lezioni universitarie.

Scheda 1.pdf

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.